Efficienza e risparmio energetico nelle strutture complesse: il caso dell’Aeroporto di Cagliari nel seminario OIC-SOGAER

Data di pubblicazione: 
Mercoledì, Dicembre 6, 2017

Come migliorare le prestazioni energetiche e l’efficienza di una struttura complessa? Cosa prevede in materia la normativa italiana di settore? È possibile coniugare il risparmio energetico con la qualità del servizio? Ruota attorno a questi interrogativi il seminario “L’evoluzione della gestione impiantistica e l’efficientamento energetico delle strutture complesse” organizzato dalla Scuola di Formazione OIC in collaborazione con SOGAER nell’ambito di “Italia in Casse A”, Campagna Nazionale di informazione e formazione sull’Efficienza Energetica promossa dal Ministero dello Sviluppo Economico e realizzata dall’ENEA.

L’iniziativa si è svolta martedì 5 dicembre a partire dalle ore 15.30 presso il Business Centre dell’Aeroporto di Cagliari, è stato un importante momento di studio e di confronto fra i professionisti dell’Ordine degli Ingegneri della provincia di Cagliari, il mondo accademico rappresentato dall’Università di Cagliari e i tecnici della SOGAER, società che gestisce l’aeroporto.

“Il tema attualissimo dell’efficientamento energetico è stato esaminato attraverso il “caso di studio” costituito dallo scalo cagliaritano – spiega il consigliere OIC delegato alla Scuola di Formazione Angelo Loggia –. La storia e l’evoluzione di questa “utenza particolarmente energivora” sono state analizzate attraverso l’analisi della crescita energetico-impiantistica della struttura, a partire dalla sua realizzazione, avvenuta agli inizi degli anni 2000”.

Lo scalo cagliaritano assorbe annualmente energia elettrica pari a quella consumata da una popolazione di circa 9mila persone, quasi quanto il vicino comune di Elmas. Vista la sua rilevanza, non solo economica, il risparmio energetico è al centro delle politiche SOGAER e viene perseguito sia attraverso un’attenta gestione delle utenze che con un lavoro continuo di efficientamento degli impianti di condizionamento e illuminazione.

Mario Orrù, Direttore Gestione Infrastrutture e Manutenzioni e Energy Manager e Riccardo Pisanu, Deputy Manutenzione, della Sogaer S.p.A.– dice Loggia –, hanno posto l’accento sull’importanza di efficientare senza pregiudicare l’efficacia e la qualità del servizio, illustrando i diversi interventi posti in essere nel corso degli anni per il raggiungimento di tali obiettivi e mostrando i rilevanti risultati ottenuti. Il quadro generale è stato completato con gli interventi dell’ingegner Gianluigi Costante (Commissione Energia OIC), che ha illustrato il panorama normativo attuale in tema di efficienza energetica, e del professor Fabrizio Pilo (Dipartimento di Ingegneria Elettrica ed Elettronica dell’Università di Cagliari), che si è soffermato sull’importanza dei sistemi di automazione e sui benefici che questi portano in termini di miglioramento dell’efficienza energetica dell’intero sistema”.

In apertura, il presidente OIC Sandro Catta ha auspicato che l’evento segni l’inizio di una proficua collaborazione fra OIC e SOGAER nell’ottica, ribadita dallo stesso Loggia, di una sempre maggiore apertura dell’Ordine verso le collaborazioni con i soggetti esterni.

Tra gli appuntamenti da tenere a mente, il presidente OIC ha annunciato per il 18 dicembre prossimo un evento di confronto tra il mondo dei professionisti e le istituzioni sul tema dell’Equo compenso.

Powered by Di-SiDE
Go to top