Energie rinnovabili: Svezia raggiunge gli obiettivi 2030 con 12 anni di anticipo

Data di pubblicazione: 
Giovedì, Agosto 9, 2018

Energie rinnovabili: Svezia raggiunge gli obiettivi 2030 con 12 anni di anticipo

La parte del leone la fa l’eolico. È stato infatti l’accordo con la Norvegia del 2012 per l’aumento della produzione di energia dal vento che ha dato la spinta decisiva alla produzione energetica svedese da fonti rinnovabili: entro il 2018 il paese Nordeuropeo avrà raggiunto gli obiettivi che erano previsti per il 2020.

Entro la fine del 2018 (si legge in un articolo di lifegate), la Svezia avrà infatti installato 3.681 turbine, con una capacità di 7.506 MW e una produzione annuale stimata di 19,8 TWh. Risultati simili sarebbero, secondo l’Agenzia Svedese dell’Energia, alla portata di tutti.

L’obiettivo per il paese scandinavo è quello di arrivare al 100% di energia rinnovabile entro il 2040 e di raggiungere il “carbon free” dal 2045. L’impegno della Svezia è molto maggiore rispetto ai target previsti dall’Ue che al 2020 chiede il 20 per cento di rinnovabili e di efficienza energetica sul consumo finale di energia, con l’obiettivo di rispettare l’Accordo di Parigi sui cambiamenti climatici.

Il trend globale delle rinnovabili

Dal 2010 la capacità rinnovabile installata globale è aumentata costantemente tra l’8 e il 9 per cento all’anno, più del doppio della crescita media delle fonti fossili.

Solo nel 2017 sono stati installati 167 GW di nuova capacità rinnovabile a livello globale. Questo è sufficiente per alimentare un paese delle dimensioni del Brasile. Gli aumenti maggiori sono stati osservati nell’eolico e nel solare. L’Asia ha visto il più rapido aumento delle rinnovabili negli ultimi anni e ora rappresenta oltre il 42 per cento della capacità rinnovabile globale.

"Gli esempi internazionali ci dimostrano che puntare sulle rinnovabili é possibile già da oggi - dice il presidente dell'Ordine degli Ingegneri della provincia di Cagliari Sandro Catta - l'auspicio é che anche la Sardegna porti avanti, parallelamente ai piani energetici tradizionali già in atto, un progetto serio per lo sviluppo dell'energia pulita nell'isola in modo da poter superare l'attuale condizione di ritardo ed essere all'avanguardia domani"

Powered by Di-SiDE
Go to top