Entra in vigore il DPR sull'Autorizzazione Paesaggistica

Data di pubblicazione: 
Sabato, Maggio 6, 2017

«La Regione merita un plauso per essere riuscita a recepire in tempi inaspettatamente brevi il Dpr sull'autorizzazione paesaggistica». Così Alberto La Barbera, uno dei coordinatori della Commissione Edilizia Privata OIC, commenta la pubblicazione sul BURAS (n. 22 del 5 maggio 2017) della legge regionale n. 9, del 4 maggio 2017, recante “Disposizioni urgenti finalizzate all’adeguamento della legislazione regionale al decreto del Presidente della Repubblica 13 febbraio 2017, n. 31 (Regolamento recante individuazione degli interventi esclusi dall’autorizzazione paesaggistica o sottoposti a procedura autorizzatoria semplificata. Modifiche alla legge regionale n. 28 del 1998).

Da oggi 6 Maggio 2017, quindi, troveranno applicazione nel territorio regionale le disposizioni contenute nel Regolamento, che:

 · norma il procedimento per il rilascio dell’autorizzazione paesaggistica semplificata

 · individua all’Allegato A gli interventi e le opere non soggetti ad autorizzazione paesaggistica;

 · individua all’Allegato B l’elenco degli interventi e delle opere di lieve entità;

 · definisce all’Allegato C il modello di istanza per il rilascio dell’autorizzazione paesaggistica con procedimento semplificato e all’Allegato D il modello di relazione paesaggistica semplificata.

 «L'allineamento che la Regione ha compiuto tra l'applicazione delle procedure regionali e nazionali, rappresenta uno fra i tanti auspicati passi verso la chiarezza dell' iter amministrativo che realmente dà certezza a noi professionisti e ai cittadini» - evidenzia Isabella Ligia, coordinatrice della Commissione Urbanistica dell’Ordine degli Ingegneri della provincia di Cagliari. La collaborazione con gli Ordini Professionali è stata efficace: «Aspettiamo con fiducia che anche per il DDL sul Governo del territorio la Regione continui il processo di ascolto e di collaborazione con gli Ordini Professionali, per migliorare il quadro normativo proposto» sottolinea Fabrizio Porcedda, consigliere OIC  delegato all’Urbanistica.

Powered by Di-SiDE
Go to top