Prende il via Scintille 2017

Data di pubblicazione: 
Lunedì, Aprile 10, 2017
Scintille 2017

Dalle idee allo sviluppo grazie alla contaminazione dei ruoli e delle competenze con la figura dell’ingegnere come minimo comun denominatore. Giunge alla sua terza edizione il concorso Scintille, ideato dal Consiglio nazionale degli Ingegneri per premiare le migliori idee e i migliori progetti innovativi che valorizzano il sapere multidisciplinare. Il bando 2017 è stato appena pubblicato sui siti www.tuttoingegnere.it e www.scintillecni.it e rimarrà aperto fino al 23 maggio prossimo.

«Attraverso Scintille– spiega Gianni Massa, Vice Presidente Vicario del CNI, nonché ideatore ed animatore del progetto– vogliamo continuare a scommettere sulle idee e sulla loro capacità di determinare sviluppo, riconoscendo e interpretando il ruolo dell’ingegneria quale strumento di sovrapposizione trasversale tra differenti discipline».

Lo scorso anno il contest è stato vinto dal team sardo di Indòru composto dall'ingegnere e compositore Emanuele Contis, dal giurista e musicista Andrea Granitzio e dal sound engineer Alessandro Coronas grazie al loro progetto sull’incontro tra musica e paesaggio. La loro idea di “abbellire” l’ambiente circostante attraverso i suoni è stata premiata nel corso dello scorso Congresso nazionale di Palermo e presentata durante le #Officinepermanenti 2016. Anche quest’anno le migliori idee saranno premiate, raccontate ed esposte durante il Congresso degli Ordini degli Ingegneri d’Italia, in programma a Perugia tra il 28 ed il 30 giugno e i vincitori saranno ospiti dell’edizione 2017 di #Officinepermanenti. 

«La vittoria di un team sardo è stata motivo di orgoglio per noi – dice Gaetano Nastasi,Presidente Vicario di OIC – soprattutto perché il valore del contest va oltre la competizione. Scintille rappresenta un’occasione per stimolare quell’approccio multidisciplinare ai problemi che spesso è la chiave per la loro risoluzione, ed è per questo che invitiamo tutti i professionisti sardi e soprattutto i giovani laureati a partecipare e proporre le loro visioni».

Il concorso ha infatti l’obiettivo di identificare e raccogliere le migliori idee e i migliori progetti innovativi, presenti in tutti i settori e in tutti i campi in cui viene valorizzato il sapere multidisciplinare e che concorrono al miglioramento della vita e dell’ambiente, quali ad esempio le tecnologie e i sistemi per  la messa in sicurezza del territorio; le nuove tecnologie per la mobilità; l’architettura e edilizia sostenibile, i nuovi materiali, il data mining, la robotica, i sistemi innovativi per la raccolta, il trattamento e lo smaltimento dei rifiuti, nuovi approcci al welfare. 

In quest’ottica Scintille, a partire dal 2015, ha creato una rete di partnership di livello internazionale, tra cui: CERN (Conseil européen pour la recherche nucléaire), 012 FactoryFONGIT (Fondation Genevoise pour l’Innovation Technologique), CNR (Consiglio Nazionale Ricerche), CIRA (Centro Italiano Ricerca Aerospaziale), RPT (Rete Professioni Tecniche), INFN (Istituto Nazionale Fisica Nucleare), ISSNAF (Italian Scientists and Scholars North America Foundation), CNS (Center for Near Space), Associazione IC (intelligenzaconnettiva).

Lo scorso anno il contest è stato vinto dal team sardo di Indòru composto dall'ingegnere e compositore Emanuele Contis, dal giurista e musicista Andrea Granitzio e dal sound engineer Alessandro Coronas grazie al loro progetto sull’incontro tra musica e paesaggio. La loro idea di “abbellire” l’ambiente circostante attraverso i suoni è stata premiata nel corso dello scorso Congresso nazionale di Palermo. Anche quest’anno le migliori idee saranno premiate, raccontate ed esposte durante il Congresso degli Ordini degli Ingegneri d’Italia, in programma a Perugia tra il 28 ed il 30 giugno. 

Powered by Di-SiDE
Go to top